• ecocleo.com

Chi ha inventato cibo da asporto?



La idea di servire il cibo e portar lo via e tanto antica come la umanità


Possiamo trovare già nella rovine di Pompei le „thermopolia” "negozi di cucina" che servivano i cibi caldi per i romani affamati, la stessa idea era portata avanti dai venditori negli mercati aztechi che proponevano i „tamales” sulle strade della antica in nahuatl Āltepētl Mēxihco (Citá del Messico). Questo mostra come il cibo per la consegna, esiste quasi da sempre e attraversa varie culture e cucine. Nella Parigi del XIV secolo i macellai mandavano spesso le loro merci direttamente dal macellaio alle case delle famiglie benestanti della città, mentre nelle coorti di Dabbawalla a Mumbai In India, le imprese e le cooperative locali avevano iniziato a rifornire i lavoratori con scatole di tiffin entro la fine del XIX secolo.


La rivoluzione industriale ha visto un aumento della disponibilità di cibo da asporto. All'inizio del XX secolo, il fish and chips era considerato una in Gran Bretagna "istituzione consolidata". Le diete degli operai industriali erano spesso povere e questi pasti fornivano un "componente importante" alla loro alimentazione

Nello stesso periodo in America è stato introdotto L’hamburger. Nel secolo XX la idea di cibo da asporto e stata sviluppata a scala industriale sopratutto nella cultura americana a pari passo con il fast food. Chi di noi non conosce KFC, MC Donald, Burger King o altre, In generale possiamo notare come lo sviluppò di fast food è strettamente legato allo cibo d’asporto.

Tale modalità di servire il cibo a sua volta possiamo asociare alle trasformazioni nella società moderna. Vita in continuo movimento con tempi ristretti tra lavoro casa e divertimento.


Ogni generazione riscopre a suo modo il fast food e cibo d’asporto

Nei ultimi anni abbiamo notato sempre di più popolarità di #foodtruck e proposte di già ben conosciuto #Burger nelle svariate, creative e innovative versioni hipster

Importante notare che i contenitori usati fin ora di polistirolo e plastica sono responsabili di contaminazione di ambiente. Visto che questo tipo di prodotti monouso non degradano nella condizioni normali e lasciate nel ambiente hanno bisogno di centinaia di anni per degradarsi.


Nel ultimo periodo stiamo riscoprendo e promuovendo le alternative fatte di vari materiali, cornstarch, fibra di cellulosa o diversi tipi di plastica biodegradabile possono sostituire le tecnologie usate fin ora e permettere che utile e pratico concetto di cibo d’asporto non sia legato alla contaminazione e mancanza di responsabilità per il nostro ambiente.


I concetto di cibo d’asporto torna con maggiore forze nella situazione di oggi nella quale diffusione di corona virus e le misure che hanno preso governi nei vari paesi colpiscono il settore della ristorazione. Trovare il modo per portare il cibo alle persone che #stanoacasa puo essere un alternativa e possibilità per continuare la attività dei vari ristoranti cio permette di portare la gioia di mangiare qualcosa di buon e veloce nonostante la attuale situazione di corona virus.


Portiamo le piccole gioie di mangiare un buon boccone in questa difficile per tutti noi situazione.


Ecocleo partecipa in questa situazione ofrendo una vasta gama di contenitori da asporto a tutti quelli che ne hanno bisogno.



  • LinkedIn Social Icon
  • Facebook Social Icon

© 2019 ecocleo sp. z o.o., all rights reserved